PERCHE’ ESSERE?

Il tempo passa veloce e sul suo treno i giorni svaniscono come fuochi fatui nella notte.
La buon’anima si chiedeva: “Essere o non essere?”, io invece mi chiedo: “Perché essere?”
Essere per apparire?
Essere per guadagnare?
Essere per valere?
Essere per comandare?
Essere per imparare e conoscere?
Essere per soffrire?
Essere per amare?
L’apparenza di cosa è fatta? Di begli abiti? Di gioielli? Di estetica?
Guadagnare per avere che? E per lasciarlo a chi? Forse a persone che ricevendo più di quello che meritano non impareranno mai a vivere? Oh! Con i soldi ci si può curare, si può stare in una casa comoda, si fa bella figura con gli amici che magari ci invidieranno un po’. Ma poi?
Valere va bene, ma perché? Per farci vedere grandi davanti ai figli, agli amici e a chi ci sta vicino? Chi vale suscita gelosie e invidia, attira la critica e la maldicenza e, se non pensa a valere per le cose che contano, il suo valore è come la crusca.
Comandare a chi? Cosa comandare? Perché comandare?
I capi hanno seguaci, ma suscitano odio negli avversari. Allora perché il potere è tanto ambito e tenuto stretto anche con le armi?
Essere per imparare e conoscere mi piace, ma chi arriva a cento anni ed ha studiato tanto per apprendere, lascerà un bagaglio che si disperderà. Forse sarà consultato nel tempo su qualche testo, forse, forse, forse…..
Essere per soffrire?
Eh si! Questa è una certezza! Potremmo farne benissimo a meno, ma è un fardello, la sofferenza, di cui nessuno vorrà mai privarci per portarlo poi sulle sue spalle. La sofferenza ci rende santi? Non credo, quando si soffre, ci si raccomanda a Dio, ma pochi sono quelli che accettano dolori e perdite.
Essere per amare? Questo si! Mi piace! Ma amare chi? Perché l’amore eterno è solo nei romanzi? E perché l’amore dei genitori per i figli causa tante sofferenze?
Ma l’amore è il respiro della vita, vale davvero la pena di…. essere…per amare!!!!

Annunci

1 Commento

Archiviato in Uncategorized

Una risposta a “PERCHE’ ESSERE?

  1. Essere e esserci per conoscere persone come te.
    Ho scritto questa frase un po’ così. Sincera, sì, ma non curata perché scritta di getto. La prima cosa che mi è venuta in mente dopo aver letto la tua riflessione. Una eccellente riflessione, una delle tante riflessioni che tu fai ogni giorno. Una riflessione che potrà sembrare anche scontata, ma scontata non è, affatto! Profonda e piena di verità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...